Villa Gregoriana, Tivoli

Area naturale di grande valore storico e paesaggistico

Villa Gregoriana, Tivoli

Home Eventi & Luoghi da scoprire Villa Gregoriana, Tivoli

Fin dall'età arcaica l'area si ritenne strategicamente importante per la comunicazione tra i popoli della valle e quelli della piana.
Qui venne costruito il primo ponte, posizione talmente strategica che anche se idrologicamente e geologicamente è difficile, troviamo segni di antropizzazione già dal II secolo a.C.
Dopo l'alluvione del 1826, Gregorio XVI fece realizzare la deviazione e la canalizzazione delle acque dell'Aniene sotto il monte Catillo, la villa Gregoriana, che prende il nome appunto dal Papa che ha voluto e finanziato i lavori, nasce come accessorio di quest'opera.
Nel 1886 venne realizzata la prima centrale idroelettrica all'ingresso dei cunicoli della grande cascata in un bacino artificiale, per produrre elettricità attraverso una condotta forzata.
Le tracce di grotte e le gallerie scavate dalle acque dell'Aniene è ciò con cui riconosciamo la potenza del fiume di un tempo.

  • Lazio, Roma ed i suoi castelli